SARDEGNA DEI GIUDICATI CHIESA DI SAN PIETRO CONVENTO CASA DI RIPOSO GIARDINI DI SAN PIETRO
 
GLI ORTI E
I FRUTTETI
I MIRTI
E I LECCI
LA CASA
DEL DUCA
IL PERCORSO
VIRTUALE
ORTI, FRUTTETI E ALTRE COLTIVAZIONI
La Casa di Riposo è circondata da 9 ettari di terreno con oliveto, frutteto ed una vasta area coltivata ad orto.
La struttura agronomica presenta le caratteristiche della proprietà terriera dei monasteri benedettini, che, riattivando il sistema della “domus” introdotta nell’isola dai romani, hanno sviluppato un metodo agronomico che ha continuato per secoli a fornire un forte supporto economico al complesso.
Sistemi di irrigazione e terrazzamenti a secco consentirono di creare grandi spazi coltivati, suddivisi in quattro zone dedicate rispettivamente a orto, vigna, agrumeto e uliveto, che nei secoli furono le coltivazioni di base per assicurare una rendita e una autosufficienza al complesso monastico.
Benché a ridosso dell' area urbana, attraverso gli anni l'area ha conservato il carattere agricolo. Il sistema di giacitura, l'assetto e l'organizzazione spaziale delle varie colture sono chiaramente leggibili e strutturano in maniera precisa lo spazio agricolo. La persistenza dei segni e la loro immediata leggibilità costituiscono elementi di gran pregio per l'area.
Sono ancora presenti differenti tipi di colture: oliveto, vigna, orto, frutteto, alberature secolari di gran pregio ed esemplari di macchia mediterranea di interesse storico-botanico.

Sistemi di irrigazione creati dal Monaci.