IL GIARDINO E GLI ORTI DI SAN PIETRO IN SILKI

Il Giardino di San Pietro, proprietà della Casa di Riposo Regina Margherita (già Convento annesso alla Chiesa), è un vasto spazio verde alla periferia di Sassari, presso il complesso di San Pietro in Silki. Testi del ‘500 parlano di “hortos amoenissimos” presso il Convento.
All’interno si trovano elementi di notevole valore storico-ambientale, come il Viale dei Lecci, la Dragonara del Duca, la sorgente di Villa Silki, l’oratorio della Madonnina, la Casa del Duca dell’Asinara (fine XVIII-XIX secolo), ormai diroccata.
Il Giardino è racchiuso da un antico muro di cinta e i suoi terrazzamenti a secco comprendono orti, vigne, agrumeti e un vasto uliveto. Sono famosi i suoi lecci e i suoi mirti secolari.
Un vasto sistema di irrigazione di grande portata e notevole interesse storico, con canali, vasche, sorgenti scavate nella roccia, strutture in muratura, alimenta tutta l’area. Questa antica struttura si basa sull’impianto monastico medievale, forse creato su un preesistente acquedotto romano, ma è ancora utilizzata.
Recenti ricerche archeologiche hanno scoperto nella zona sud reperti di insediamenti romani e medievali: questi sono probabilmente del villaggio di Silki, citato da documenti storici dagli inizi del XII secolo e fino ai primi anni del XIV.

Foto aerea del Giardino e degli Orti di San Pietro in Silki