PUNTO DI INTERESSE 2 - GLI ORTI

Fonti cinquecentesche parlano già di “hortos amoenissimos” presso il convento dei Frati Osservanti (frati minori francescani). Padre Luca Wadding, negli “Annales” Tomo XIII, anno 1467 riporta: “Hoc anno in Sardinia Frates Observantes…, Hortos adjacerunt alii amoenissimos…”
Gli orti insistono su una zona del parco molto ampia e insieme alle altre colture (uliveto, frutteto, vigneto) sono testimonianza del metodo agronomico che ha supportato economicamente prima il Convento e in seguito la stessa Casa di Riposo.

Vedute degli Orti di Silki